Piazza Garibaldi 1 - Tel. +39 0422 858900

PEC protocollo.comune.pontedipiave.tv@pecveneto.it

Contrasto: a
Testo:
a a a
mappa del sito | Home
Sei in: Biblioteca » Iniziative » Iniziative 2016 » 8 settembre 2016 - Seijiro Murayama. Solo per Goffredo Parise

8 settembre 2016 - Seijiro Murayama. Solo per Goffredo Parise

murayama

SEIJIRO MURAYAMA
Solo per Goffredo Parise


Giovedì 8 settembre 2016, ore 21


Casa sul Piave “Goffredo Parise” di Salgareda
Via Gonfo 4, Salgareda (TV)



(in caso di pioggia, la performance avrà luogo presso la Casa Cultura “Goffredo Parise” di Ponte di Piave, via Verdi 1)

Si ringraziano per l'ospitalità i Sigg. Proprietari della Casa sul Piave “Goffredo Parise”, e le Amministrazioni Comunali di Salgareda e di Ponte di Piave.

Info: Gruppo “EARly” - tel. 348.8120557, 393.0158632


COMUNICATO
Seijiro Murayama, percussionista concettuale giapponese, ritorna come ospite di EARly a trent’anni esatti dalla scomparsa del grande Goffredo Parise, per realizzare una performance ad-hoc nel magnifico giardino della “Casetta delle Fate”, la Casa sul Piave dove lo scrittore trascorse gli ultimi anni della propria vita in compagnia di Giosetta Fioroni.
Il solo di Seijiro sarà molto minimale, completamente acustico, e pensato appositamente per il contesto, con un unico filo di luce a segnare la sua posizione nel giardino, e una luna nemmeno giunta al primo quarto del suo ciclo che lascerà al pubblico l’occasione per immergersi in un'esperienza sensoriale del tutto inedita, con i suoni di Seijiro a fondersi con quelli ambientali.

BIOGRAFIA
Seijiro Murayama è un percussionista che lavora principalmente nel campo dell'improvvisazione non idiomatica – anche applicata in workshop – in quello della composizione elettroacustica e nella collaborazione collettiva multidisciplinare (con l’uso della parola, dell’immagine, dei movimenti del corpo, ecc.). Vive e opera attualmente in Giappone, ma fin dal 1999 ha lavorato in Francia, dopo quasi vent’anni di carriera musicale nel campo della musica improvvisata. Il suo lavoro si concentra in particolare sulla collaborazione tra la musica e le altre arti: danza (con Catherine Diverrès), video (Olivier Gallon), pittura (Francesco Bidault), fotografia (Purpose.fr), letteratura, filosofia ( Jean-Luc Nancy, Ray Brassier), performance (Diego Charny). Ciò non impedisce che Seijiro abbia anche progetti puramente sonori (con Jean-Luc Guionnet, Pascale Criton, Eric La Casa, Axel Dörner, Toshiya Tsunoda): per lui l'improvvisazione è la maggiore preoccupazione artistica, a. Dotato di una straordinaria consapevolezza del suono che produce nel corso delle sue performance, Seijiro Murayama ha un approccio basato sull’attenzione allo spazio e al luogo specifico, per portare il pubblico e soprattutto la qualità del silenzio a diversi livelli (fisico, sociale, ontologico). Suo il progetto del 2009 “Approfondire la riflessione in particolare sulla questione della non idiomaticità e non-idiomaticità - idioms and idiots" con Jean-Luc Guionnet, Mattin e Ray Brassier. Nel 2016 è stato in residenza a Villa Kujyoyama a Kyoto con Didier Aschour.