Piazza Garibaldi 1 - Tel. +39 0422 858900

PEC protocollo.comune.pontedipiave.tv@pecveneto.it

Contrasto: a
Testo:
a a a
mappa del sito | Home
Sei in: Biblioteca » Gruppi di lettura » 2011 » 2 febbraio - Se una notte d'inverno un viaggiatore

2 febbraio - Se una notte d'inverno un viaggiatore

Biblioteca di Ponte di Piave - Gruppo di lettura

 

copertina libro

"Se una notte d'inverno un viaggiatore"
di Italo Calvino

Appuntamento mercoledì 2 febbraio 2011 alle ore 20.45, in biblioteca

Se una notte d'inverno un viaggiatore è un romanzo di Italo Calvino pubblicato nel 1979. È sostanzialmente un gioco in cui Calvino ostenta in modo quasi provocatorio i suoi "trucchi" di narratore, ma è un gioco serio, quasi drammatico, perché vuole denunciare l'impossibilità di giungere alla conoscenza della realtà. Il romanzo ha avuto un notevole successo in Italia e all'estero, specialmente negli Stati Uniti, dove è stato letto immediatamente come esempio di letteratura postmoderna.Appartiene quindi al genere del metaromanzo, un romanzo che si interroga sulla sua stessa natura.
 
« È un romanzo sul piacere di leggere romanzi; protagonista è il Lettore, che per dieci volte comincia a leggere un libro che per vicissitudini estranee alla sua volontà non riesce a finire. Ho dovuto dunque scrivere l'inizio di dieci romanzi d'autori immaginari, tutti in qualche modo diversi da me e diversi tra loro »
(I.Calvino, durante una conferenza stampa, tenutasi a Buenos Aires nel 1984)
La storia del Lettore è abbastanza lineare e 'tipica' per un romanzo, ovviamente questo senza contare tutta la parte della scrittura, ma analizzando solo le vicende del protagonista. In libreria incontra una donna, di cui si innamora a prima vista, la Lettrice. Le sue ricerche man mano si uniranno a quelle della donna, che si dimostrerà essere collegata in qualche modo a Ermes Marana, organizzatore di una 'setta' mondiale della scrittura apocrifa, che avrà un'importante parte nella ricerca del 'vero' testo di Calvino. La fine (sempre della storia fra i due) è anche abbastanza 'standard': superato l'ostacolo del 'cattivo', il Lettore e la Lettrice si sposano e vivono felici e contenti (e leggendo tantissimo).