Piazza Garibaldi 1 - Tel. +39 0422 858900

PEC protocollo.comune.pontedipiave.tv@pecveneto.it

Contrasto: a
Testo:
a a a
mappa del sito | Home
Sei in: Il Comune » Amministrazione Comunale - 2014 - 2019 » Sindaco 2014 » Interventi e discorsi » Celebrazioni del 4 Novembre - Saluto del Sindaco - Domenica 8 novembre 2015

Celebrazioni del 4 Novembre - Saluto del Sindaco - Domenica 8 novembre 2015

Buongiorno Ponte di Piave e buongiorno a tutti i presenti, Autorità, rappresentanze di categoria e di Arma.

Grazie per essere presenti anche quest’oggi alla cerimonia che ricorda l’unità della nostra Italia.

Anche quest’anno ci troviamo a due passi dal Fiume Sacro alla nostra Patria, che proprio cento anni fa - su queste sponde - ha visto compiersi una delle peggiori tragedie della nostra storia, la Prima Guerra Mondiale.

Un evento che ha segnato la vita di una Nazione, di un popolo, un evento che è costato sacrifici per poter garantire pace e serenità alle generazioni che sarebbero venute. La storia ci ha però dimostrato che quel sacrificio è stato dimenticato con facilità e gli errori si sono ripetuti, perché sbagliare è probabilmente insito nella nostra natura di uomini.

Ma questo non deve fermarci dal tentare di migliorare, di non ripetere gli sbagli, di non stancarci di lavorare perché ci sia finalmente non un futuro, bensì un presente migliore.

Non è compito da poco e non è - soprattutto - compito di pochi.

Tutti noi abbiamo la responsabilità di quel che siamo e di quello che vogliamo compiere nel mondo, perché proprio il mondo cambia con il nostro esempio e con il nostro lavoro.

Come il fiume Piave impone di tenere sempre alta l’attenzione per quello che può accadere in una stagione di pioggia, lo spirito, il valore ed il sacrificio di chi ha perduto la vita per l’Unità d’Italia devono essere tenuti sempre presenti nelle nostre azioni e devono essere tramandati di generazione in generazione, specie quando proprio quei principi di convivenza, di fratellanza, ma anche di rispetto di quello che siamo sembrano oramai dimenticati.

Ci sono infatti valori che possono sembrare vetusti, ma a tutti noi va il compito di tenerli vivi e declinarli nel momento storico, culturale e sociale che ci appartiene.

Portiamo queste celebrazioni anche a chi non è qui con noi, specie a chi ci crede “sempre un po’ meno”.

Portiamo questo messaggio di reale impegno nel nostro agire quotidiano.

 
Grazie.


Il Sindaco - Paola Roma

Ponte di Piave, 8 novembre 2015