Piazza Garibaldi 1 - Tel. +39 0422 858900

PEC protocollo.comune.pontedipiave.tv@pecveneto.it

Contrasto: a
Testo:
a a a
mappa del sito | Home
Sei in: Il Comune » Amministrazione Comunale - 2014 - 2019 » Sindaco 2014 » Interventi e discorsi » Festa dei Fanti - 16 novembre 2014

Festa dei Fanti - 16 novembre 2014

Porgo il mio saluto a tutti i convenuti, autorità civili, militari e religiose,  oggi qui riuniti in occasione della tradizionale Festa dei Fanti e delle Patronesse della Sezione di Negrisia, Ponte di Piave, Salgareda.
Pochi giorni orsono, abbiamo festeggiato l'Unità nazionale, ricordando - sulle  sponde del nostro Piave - quanti hanno perduto la vita nel conflitto di cui  ricorrono i cento anni.
La Prima Guerra Mondiale è stata la guerra della gente povera, della gente strappata alle proprie famiglie, alle proprie case, alla propria terra per  andare a marciare - fucile in spalla - in zone che non conosceva e da lì non è  più tornata.
Non è tornata per raccontare quello che aveva vissuto, quello che aveva visto,  non è tornata per vivere quello che gli spettava di vivere con i propri cari.
Fra tutti loro, si contavano migliaia di Fanti.

Fanti che hanno marciato  fianco a fianco con ragazzi di altre regioni e che di colpo si sono ritrovati  vicini. Fanti che hanno aperto la strada, Fanti che hanno combattuto per  l'Italia, per quel Paese in cui oggi viviamo. Fanti che la tecnologia ha dovuto  mettere da parte, ma che non ha fatto dimenticare.
Giornate come quelle di oggi sono quelle che ci fanno ricordare e non è  nostalgia: è onore, fiera appartenenza, è orgoglio di corpo e di nazione.

Ai Fanti, per sempre, il nostro ringraziamento, per averci consegnato una  Patria e una storia che loro, per primi, non volevano si ripetesse mai più.
Grazie.

Il sindaco
Paola Roma