Piazza Garibaldi 1 - Tel. +39 0422 858900

PEC protocollo.comune.pontedipiave.tv@pecveneto.it

Contrasto: a
Testo:
a a a
mappa del sito | Home
Sei in: Il Comune » Opere Pubbliche » Tangenziale sulla Postumia

Viabilità sulla Postumia - lettera all'assessore Chisso

 

Lettera inviata dal Sindaco di Ponte di Piave e dal Presidente della Provincia di Treviso all'Assessore alle Politiche della Mobilità e Infrastrutture della Regione del Veneto in data 2 settembre 2009



Preg.mo Assessore,


la situazione viabilistica della S.R. 53 “Postumia” nel suo snodo più critico, coincidente con l’attraversamento del centro abitato di Ponte di Piave (e, in particolar modo, con l’incrocio semaforico situato all’inizio del Comune e in uscita dal ponte sul Piave), rappresenta da anni ormai una criticità nota sia al Comune che alla Provincia.


La Regione, consapevole di tale descritta criticità, ha avviato l’iter che dovrebbe portare alla realizzazione di una tangenziale: tale iter si è però arrestato al mero studio di fattibilità non solo – o non tanto – per questioni di finanziamento dell’opera, quanto per il documentato affacciarsi (nel corso dell’istruttoria) di problematiche tecniche legate alla pericolosità idraulica del sito allo stato individuato per il percorso del by-pass in piena zona golenale ad alto impatto ambientale, con elevato e conseguente rischio idraulico.


Stante questa situazione di stallo nell’avanzamento della progettazione (tanto che la Ditta Girpa – già incaricata da Veneto Strade della progettazione dell’opera – è stata fermata nell’avanzamento dei lavori), le scriventi Amministrazioni – avendo già incontrato l’Ing. Vernizzi in data 23 luglio 2009, in persona del Sindaco sottoscritto e dell’Ing. Veggis per conto della Provincia in veste di tecnico incaricato – sono a formalizzare con la presente la richiesta di poter ottenere dalla Regione lo stralcio funzionale di una congrua rotatoria al posto dell’attuale impianto semaforico.


Tale richiesta prende le mosse da fatto che – nel più articolato progetto di by-pass che sulla carta collegherebbe Ponte di Piave ad Oderzo a nord del centro abitato di Ponte di Piave – è comunque prevista una rotatoria: lo studio di fattibilità già in atti ne disegna una a diametro di più ridotte dimensioni, ragion per cui si insiste per ottenere una rotatoria più ampia in grado di sopportare i carichi crescenti di traffico lungo la direttrice Treviso – Portogruaro.


Colloqui informali già intercorsi con l’Ing. Costantini di Veneto Strade, quantificano in non meno di 1.300.000,00 € il costo dell’opera.


Si precisa che entrambe le Amministrazioni hanno previsto nei rispettivi Piani (P.A.T. comunale e PTCP provinciale, oltre che Piano Strategico provinciale) una simile soluzione viabilistica atta a quantomeno mitigare gli ormai insostenibili carichi veicolari che quotidianamente finiscono per interessare un’intera area della Provincia di Treviso.


Fiduciosi nel recepimento delle nostre esposte istanze in vista di un aggiustamento del vigente Piano Triennale Opere Pubbliche 2009 – 2011, rimaniamo in attesa di riscontro alla presente, cogliendo l’occasione per porgere distinti saluti.




IL SINDACO
Dott. Roberto Zanchetta

 

IL PRESIDENTE
Dott. Leonardo Muraro